Home Page > SUD ITALIA : IMPIANTO DI PNEUMATICI FUORI USO

SUD ITALIA : IMPIANTO DI PNEUMATICI FUORI USO

<span id="hs_cos_wrapper_name" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="text" >SUD ITALIA : IMPIANTO DI PNEUMATICI FUORI USO</span>

Collaudo Impianto di Pneumatici Fuori Uso,  è stata completata l’installazione e la messa in funzione nei primi mesi del 2018, provenienti sia da automobili che da autocarro, con lo scopo di produrre ciabattato di qualità da consegnare a cementerie ed inceneritori per scopi energetici.

L’impianto di Pneumatici Fuori Uso, prevede un ciclo produttivo in grado di ottenere, a partire dal pneumatico post-consumo, granulometrie di gomma separate secondo le dimensioni, e allo stesso tempo, la separazione degli altri componenti quali l’acciaio e la fibra tessile.

Il procedimento è essenzialmente meccanico ed avviene attraverso varie fasi di trasformazione:

Fase di Triturazione – Produttività in entrata 2,5 T/h.

Grazie ad un nastro trasportatore con tappeto in gomma, i pneumatici vengono condotti ad un trituratore Bialbero TR2A450/13 con lame da 75 mm. Qui i pneumatici subiscono una prima riduzione volumetrica, dove il materiale viene portato ad una pezzatura di 80 mm. Per facilitare il lavoro del trituratore ed aumentare la produzione, viene applicato uno spintore radiale che spinge i pneumatici contro le lame della macchina.

Fase di Separazione – Vaglio a Margherita

Di seguito i pneumatici triturati(detto ciabattato) vengono condotti ad un nastro in gomma su un vaglio a margherita VKG10, che rimanda i pezzi sovra-misura indietro al trituratore e il materiale invece vagliato va alla seconda fase di triturazione.

Potete cliccare su Impianto Pneumatico Fuori Uso(PFU) dove illustriamo le caratteristiche dell’impianto.

Cerca

Articoli Recenti